Insalata di pasta integrale con cubetti di Gorgonzola piccante

Un trionfo di prelibate verdure regala una nuova seduzione alla pasta integrale. E la personalità del Gorgonzola amalgama da par suo un sapore che sorprende.

Le ricette veloci di Gianpiero Cravero

Insalata di pasta integrale con cubetti di Gorgonzola piccante, asparagi, pisellini freschi, fiori di zucchina, ravanelli e citronette alle erbe.

INGREDIENTI

  • 320 gr di fusilli integrali
  • 1 mazzo di asparagi
  • 100 gr di pisellini freschi a netto degli scarti
  • 6 fiori di zucchina
  • 4 ravanelli
  • 1 cipollotto
  • 200 gr di GORGONZOLA PICCANTE
  • Olio evo
  • Sale
  • Pepe nero

PER LA CITRONETTE ALLE ERBE

  • 120 ml di olio evo
  • 35 ml di limone
  • Sale
  • Pepe nero
  • 1 rametto di maggiorana
  • 1 ciuffo di basilico
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 1 rametto di timo

PREPARAZIONE

Iniziate con la preparazione della citronette alle erbe. Unite nel bicchiere del frullatore il succo di limone con le erbe, una presa di sale ed il pepe nero. Iniziate a frullare il composto ed unite a filo l’olio evo fino ad ottenere una salsina omogenea e leggermente densa.

Trasferite il composto in una salsiera e tenete da parte. In una padella fate soffriggere in 4 cucchiai di olio evo il cipollotto tagliato sottile per qualche minuto. Unite gli asparagi tagliati a rondelle con le punte intere, i pisellini freschi e fate saltare il tutto per qualche minuto. Aggiustate di sale e pepe, unite un bicchiere d’acqua calda e fate cuocere a fuoco medio per circa 15 minuti.

Una volta cotte le verdure spegnete il fuoco ed unite i fiori di zucchina tagliati a striscioline. Tenete da parte e fate raffreddare. Nel frattempo cuocete la pasta integrale in abbondante acqua salata, una volta cotta raffreddatela sotto l’acqua corrente e conditela in una ciotola con un filo d’olio.

Unite nella boule le verdure cotte, i ravanelli tagliati a fettine sottili, il GORGONZOLA PICCANTE sbriciolato e condite tutto con la citronette alle erbe.

Servite con una macinata di pepe nero e le erbette fresche.

  • Condividi su